Cessione del quinto Inps 2015, requisiti e garanzie

I pensionati Inps, che intendono richiedere un prestito personale, possono optare per la formula della cessione del quinto, anche se considerati anziani per le altre tipologie di finanziamento. Questa forma di credito rientra tra i prestiti non finalizzati: il soggetto richiedente non deve giustificare i motivi alla base della domanda del capitale. La somma erogata viene calcolata in base alla sostenibilità delle rate mensili che infatti non può mai andare oltre il 20% della pensione al netto: la somma viene defalcata in automatico dalla pensione senza dunque preoccuparsi del pagamento dei bollettini postali ed attendere tempi lunghi per l’accettazione del finanziamento. Il prestito personale con cessione del quinto Inps presenta come garanzia di restituzione del debito, ovvero del capitale erogato, la pensione stessa del soggetto richiedente dal momento che c’è una trattenuta automatica.

Nel 2015 i pensionati Inps possono richiedere questo finanziamento con cessione del quinto quando percepiscono una pensione mensile che non sia inferiore a 443,12 euro al netto e presentino un’età anagrafica che non superi i 90 anni. La particolarità della cessione del quinto Inps 2015 è data dalla sua flessibilità verso soggetti protestati, cattivi pagatori o coloro che hanno altri finanziamenti in corso. Il soggetto richiedente, futuro beneficiario del capitale, per richiedere ed ottenere la cessione del quinto Inps 2015 può rientrare tra le varie tipologie di pensione, che devono essere possedute da almeno 6 anni:

  • Pensione di anzianità;
  • Pensione di vecchiaia;
  • Pensione di reversibilità;
  • Pensione di inabilità;
  • Pensione di invalidità, posseduta da un periodo maggiore di sei anni.

Confronta gratis i migliori prestiti INPDAP

Più preventivi richiedi e maggiori possibilità avari di trovare il miglior prestito per dipendenti pubblici e pensionati. L'esito della fattibilità ti verrà dato in pochi minuti e l'erogazione in 48 ore, se confermerai il tutto.

Provare non costa nulla, infatti il preventivo per il calcolo della rata del finanziamento è GRATUITO e SENZA IMPEGNO.

>>> Preventivo gratis e senza impegno: calcola la tua rata <<<

Ricapitolando per accedere alla cessione del quinto Inps il soggetto richiedente non dovrà avere un’età superiore ai 90 anni e percepire una pensione inferiore ai 443,12 euro. La pensione dovrà essere posseduta da almeno sei anni, mentre nel caso di pensione di invalidità il requisito principale è che gli anni siano maggiori di sei. La rata mensile verrà detratta in automatico dalla pensione e non sarà mai superiore a 1/5 dello stipendio netto. L’importo massimo erogabile è infatti proporzionale alla pensione. Ad accedervi possono essere protestati, cattivi pagatori e soggetti con altri finanziamenti in corso. È possibile accedere alla cessione del quinto Inps mediante attivazione online e sempre via internet il soggetto richiedente può verificare anticipatamente la rata mensile che andrà ad affrontare.

I pensionati che vorranno inoltrare quest’anno la domanda per la cessione del quinto Inps non dovranno presentare una ricca documentazione, ma solo certificare lo stato lavorativo e dunque l’erogazione della pensione mensile da parte dell’Inps. I documenti richiesti per accedere ed ottenere tale forma di credito sono il cedolino della pensione ed ovviamente un documento di identità in corso di validità.

Tra le offerte presenti sul mercato c’è l’agenzia creditizia Unicredit con Super Quinto Inps: con la cessione del quinto della pensione è possibile erogare un prestito fino a 52.000 euro rimborsabili anche fino a 10 anni (120 mesi). Chi ha difficoltà nell’ottenere un finanziamento per l’età anagrafica, può dunque far riferimento all’Inps che prevede prestiti con cessione del quinto fino a 90 anni.

INPS ex INPDAP: Ultime News

Prestiti Inpdap Forze Armate: le principali tipolo... I prestiti INPDAP per forze armate e poliziotti sono dei finanziamenti agevolati concessi dall'Inps, poiché l'Inpdap è stato soppresso alla fine del 2011 e le sue funzioni sono passate all’Inps. L'ente previdenziale mette a disposizione il denaro tramite il Fondo Credito oppure con delle convenzioni...
Prestiti a Dipendenti Pubblici 2017: come richiede... Dal 1 gennaio 2012 l'INPS ha preso in gestione tutti i servizi gestiti precedentemente dall'INPDAP, tra cui anche l'erogazione dei prestiti a dipendenti pubblici.  Anche i lavoratori, hanno la possibilità quindi di ottenere una certa somma di denaro non solo tramite i comuni finanziamenti persona...
Piccolo prestito Inps ex Inpdap: come ottenerlo? Piccolo prestito Inps ex Inpdap: beneficiari e piani di rimborso Il Piccolo prestito Inps è una linea di credito che permette di conseguire una somma utile a fronteggiare necessità improvvise, rivolta agli iscritti della Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, siano essi dipendent...
Acquisto casa, quali agevolazioni nel 2015? È uno dei sogni più ambiti per tante giovani coppie italiane. L’acquisto casa rappresenta il primo tassello per creare un nucleo familiare autonomo rispetto a quello dei genitori. Non è sicuramente una spesa che tutti possono affrontare, in quanto richiede un’ingente mole di sacrifici. Il primo pass...