Finanziamenti Inpdap: tutte le opzioni a tasso agevolato

I finanziamenti Inpdap sono prodotti molto competitivi poiché offrono condizioni di rimborso più convenienti rispetto alla media di mercato, possono essere richiesti per tantissime esigenze (in alcuni casi non c’è neppure bisogno di motivare la domanda) e pongono in primo piano la sostenibilità del piano di ammortamento. Ma quali sono I prestiti Inpdap?  A quanto ammonta il tasso e che requisiti vanno rispettati per ottenerli? Ecco tutte le risposte.

Prestiti Inpdap-Inps: di cosa si tratta

Ancor prima di definire le caratteristiche dei finanziamenti Inpdap è necessaria una breve premessa. L’Inpdap non esiste più, le sue funzioni sono state assorbite dall’Inps, per questo è più corretto parlare di prestiti ex Inpdap.  L’erogazione del credito si verifica infatti da parte della Gestione dipendenti pubblici Inps.

Piccolo prestito Inpdap Inps: niente documentazioni di spesa

Esaminiamo quindi I diversi finanziamenti Inpdap. Il piccolo prestito è un prodotto che permette di ricevere liquidità da spendere senza vincoli. Il richiedente non dovrà fare infatti specificare alcuna motivazione e neppure presentare all’Inps documenti relativi alle spese da affrontare. Come per gli altri prestiti di questa categoria, i beneficiari sono dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Le somme che si possono chiedere vanno da una a otto volte lo stipendio o pensione del beneficiario. In merito invece alla durata del finanziamento abbiamo molte alternative: 12, 24, 36 o 48 rate mensili.

Confronta gratis i migliori prestiti INPDAP

Più preventivi richiedi e maggiori possibilità avari di trovare il miglior prestito per dipendenti pubblici e pensionati. L'esito della fattibilità ti verrà dato in pochi minuti e l'erogazione in 48 ore, se confermerai il tutto.

Provare non costa nulla, infatti il preventivo per il calcolo della rata del finanziamento è GRATUITO e SENZA IMPEGNO.

>>> Preventivo gratis e senza impegno: calcola la tua rata <<<

Il tasso di interesse è davvero concorrenziale. La rata è computata in rapporto a un tasso nominale annuo corrispondente al 4,25%. Nell’ambito dei costi vanno però aggiunti gli oneri amministrativi (0,50%) e il premio fondo rischi.

Prestiti Inpdap Inps pluriennali diretti: Tan al 3,50%

Il prestito pluriennale diretto, invece, può essere richiesto solo a condizione che la domanda sia inviata per esigenze personali che rientrano comunque nell’ambito delle circostanze indicate dal Regolamento ufficiale.

Stiamo parlando di un finanziamento su cessione del quinto: la rata quindi non può superare un quinto dell’assegno mensile. I beneficiari sono sempre dipendenti e pensionati pubblici afferenti alla Gestione unitaria.

Per quanto attiene i requisiti troviamo quattro anni di anzianità di servizio e altrettanti di contributi versati alla Gestione citata. Il contratto di lavoro può essere a tempo determinato, ma la sua durata deve essere pari ad almeno tre anni.

Nel corso del rimborso deve risultare valido il contratto di lavoro. C’è un ulteriore requisito per i lavoratori a tempo determinato: il TFR va fornito come garanzia di rimborso.

Le durate sono due: cinque o dieci anni, ovvero 60 o 120 rate mensili. La rata è computata in rapporto a un tasso nominale annuo del 3,50%. Restano da valutare i costi amministrativi e premio fondo rischi.

Prestiti Inpdap/Inps: mutui prima casa

Il mutuo Inps è invece un finanziamento per acquisto, costruzione o ristrutturazione della prima casa (tra le finalità troviamo anche acquisto e costruzione del box auto). Vi sono due opzioni di tasso: con il fisso è applicato il 2,95%, mentre con il variabile è disposto l’Euribor a 6 mesi maggiorato di 200 punti base. L’importo massimo è 300mila euro.

INPS ex INPDAP: Ultime News

Cessione del quinto della pensione: cos’è e perché... Cos’è la cessione del quinto della pensione? Come funziona e quali vantaggi offre? Si tratta di un prestito che permette al pensionato di ricevere credito da parte di un istituto di credito e prevede un processo di rimborso basato su addebito automatico. Proprio come lascia intendere la stessa de...
Rinnovo Cessione del Quinto Prima della Scadenza: ... I prestiti personali con la cessione del quinto dello stipendio o della pensione continuano ad essere tra i finanziamenti più apprezzati poiché permettono di disporre di un capitale con rimborso diretto sulla busta paga o il cedolino della pensione.  La durata massima è di 10 anni, tuttavia si tr...
Come richiedere il prestito Inpdap per matrimonio? L'Inps eroga prestiti agevolati per il matrimonio dei propri figli. Di seguito vediamo nel dettaglio some ottenerlo e i documenti che vanno presentati. Prestito Inpdap per matrimonio: di cosa si tratta? Si tratta di un apposito finanziamento previsto dall'ente nazionale per la previdenza INPS. ...
Guida ai prestiti inpdap Guida ai Prestiti Inpdap: Quali sono le linee di credito disponibili? Chi i beneficiari? L’Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica è stato assorbito, dal 2012, dall’Inps, il nuovo punto di riferimento per lavoratori dipendenti e i pensionati. Sono quindi le o...